2017: come sarà la tua strategia di marketing turistico?

Quasi sempre la fine dell’anno corrisponde al momento dei bilanci, delle idee, della pianificazione per l’anno nuovo.

Sei alle prese con il piano di marketing 2017 per la tua attività ricettiva? Ecco quattro consigli per aiutarti a costruire al meglio la tua strategia digitale.

1. Costruisci relazioni con i tuoi ospiti

Come dice Mark Rybchuk, Account Executive Corporate di Hootsuite: «I turisti non sono più quelli di una volta. Non arrivano il giorno della prenotazione per sparire due settimane più tardi. Vogliono di più.»

Relazionarsi con i futuri clienti prima che essi varchino la soglia del tuo hotel è importante: chiacchiera con loro, ascoltali, lavora per costruire legami.

Come fare? Aiuta e cerca di essere propositivo. Crea dei contenuti, sul tuo blog o sui social, dove rispondi a domande frequenti del tipo: «Come faccio a raggiungere l’albergo?», «Dove posso comprare la carta musei?» o ancora «Quali sono i posti migliori in cui fare il brunch la domenica?»

Aiuterai le persone a sentirsi a casa, anche quando sono lontane chilometri.

2. Gestisci meglio i commenti, soprattutto quelli negativi

Molte attività ricettive hanno paura dell’opinione delle persone e quindi preferiscono rispondere solo allo stretto necessario, per evitare di accendere polemiche o attirare a sé commenti negativi.

È invece importante essere presenti e creare delle linee guida per la gestione dei commenti, in modo tale da trasformare in opportunità anche le esperienze negative, minimizzandone l’impatto. Senza considerare il fatto che le persone amano le piattaforme come TripAdvisor e le usano per informarsi prima di fare una prenotazione. Meglio quindi prendersi cura delle recensioni, sia che si trattino di complimenti che di critiche. Qui di seguito alcune domande da porti e da proporre al tuo staff per organizzarsi meglio nel 2017:

  • Quali tipi di commenti vengono ignorati?
  • Quali risposte hanno bisogno di essere intensificate?
  • C’è qualcuno del personale che si occupa di monitorare i commenti sui vari canali social?
  • Hai già delle regole di base per rispondere in modo chiaro e uniforme a chi commenta?

3. Usa i social per conoscere meglio i turisti

Le piattaforme social sono utilissime per capire cosa vogliono i turisti e cosa puoi fare tu per loro. Per esempio: mettiamo che hai una struttura a Firenze e che vuoi attirare nuovi visitatori in zona. La destinazione offre attrattive culturali, proposte gastronomiche, mete non troppo distanti sul mare. Quali sono di queste attrazioni quelle che interessano di più alle persone? C’è qualcosa di diverso che puoi offrire e che potrebbe piacere ai tuoi ospiti?

Sviluppa le tue capacità di ascolto e usa i social per scoprire come i turisti vogliono vivere la destinazione.

4. Potenzia la tua presenza su Instagram

Instagram è il social delle immagini, un social impegnativo per certi punti di vista perché richiede capacità legate alla fotografia che potresti non avere. Instagram, però, specialmente nel settore travel, ti aiuta a trovare nuovi clienti e persone interessate alla tua offerta.

Cosa fare? Investi in un corso di fotografia o valuta l’ipotesi di formare qualcuno del personale perché sia in grado di realizzare belle immagini da postare sul tuo profilo. Lavora sulla qualità delle immagini, devono essere coinvolgenti, incuriosire e invogliare le persone a seguirti.

Al lavoro!

Sei pronto a mettere mano alla strategia di marketing del tuo hotel per il 2017? Se hai bisogno dell’aiuto di un professionista, chiedi a Tourism Promotion.