4 idee per diversificare la tua offerta di viaggio

Se vuoi attirare turisti presso il tuo albergo o la tua struttura ricettiva non basta proporre loro un pernottamento in una camera accogliente. I viaggiatori sono esigenti e non si accontentano di dormire in un bel posto, cercano qualcosa in più. Quel “qualcosa” non è un servizio tangibile come potrebbe essere la televisione in camera o la piscina, ma piuttosto un aspetto intangibile che si può tradurre con il termine “esperienza”.

Quello che distingue i turisti di oggi da quelli di vent’anni fa è che le persone adesso viaggiano con l’obiettivo di vivere un’esperienza unica. Un viaggio non deve solo farli rilassare, ma li deve arricchire. Ecco perché è necessario che gli alberghi, gli agriturismi e i villaggi presentino in modo diverso la loro offerta. L’obiettivo è riuscire a coinvolgere i viaggiatori e inviare loro un messaggio forte e chiaro: “non ti offro un semplice pernottamento ma qualcosa di più”.

Uno dei sistemi che si rivelano efficaci a questo scopo è la diversificazione dei pacchetti vacanza. Se vuoi colpire l’attenzione, allora devi saperti distinguere e un buon modo per farlo è quello di ritagliarsi una o più nicchie di settore, rivolgendosi soltanto a determinate fasce di viaggiatori.

Ti potrebbe sembrare di non avere altro che una stanza da mettere a disposizione dei tuoi ospiti. Ma se ci pensi bene, scoprirai che non è così. È solo che non sai dare il giusto valore alle risorse che già possiedi.

Ecco qui qualche idea su come potresti diversificare la tua offerta e indirizzarla verso target specifici.

  • Pacchetti luna di miele
  • Percorsi sportivi
  • Percorsi benessere
  • Percorsi enogastronomici
  • Percorsi storico-culturali
  • Pacchetti famiglie

Da dove partire per creare un’offerta mirata?

  • Individua i punti di forza del territorio in cui vivi. È famoso per le aziende vinicole, per i musei o per il trekking? Capire cosa offre il tuo territorio e il primo punto da cui iniziare per sviluppare un pacchetto mirato.
  • Individua il target. Una volta che hai trovato quali sono i punti di interesse limitrofi al tuo albergo, individua il target di riferimento. Per farlo rispondi alla domanda: a quale tipologia di persone possono interessare?
  • Fai network. Crea un network insieme alle altre strutture della zona. Se, ad esempio, hai deciso di creare un pacchetto enogastronomico, allora contatta qualche azienda vinicola e proponi uno scambio. Puoi offrire ai tuoi clienti un coupon di sconto per visitare le cantine, oppure puoi creare un percorso “tutto compreso” che include il pernottamento, la visita alla cantina e la cena in un ristorante tipico.
  • Comunica i tuoi pacchetti. Le offerte mirate si prestano molto a essere promosse attraverso internet con newsletter, blog e social network. Scegli delle immagini convincenti per lo scopo e chiedi la collaborazione delle altre organizzazioni con cui hai creato il network, in questo caso le aziende vinicole e il ristorante. L’unione fa la forza!

Ricordati di mantenere una relazione con i tuoi clienti anche dopo la vacanza. È importante contattarli quando sono appena tornati e i ricordi e le sensazioni sono ancora fresche. Se chiedi loro di aggiungere un feedback positivo e di condividere con altri turisti la loro esperienza, vedrai che non si tireranno indietro.

I pacchetti vacanza non sono solo l’idea in più per attrarre turisti, ma sono anche una strategia mirata che se ben strutturata può rivelarsi vincente. Se hai bisogno di una mano chiedi a Tourism Promotion.