6 cose da sapere sul web copywriting

 Il web copywriting non serve a riempire spazi vuoti sul tuo sito internet. È, invece, uno strumento utile per guadagnarti la fiducia dei tuoi clienti e potenziali tali.

Perché il copywriting è importante

In un mondo, quello del web, in cui le informazioni viaggiano alla velocità della luce riempiendo ogni spazio a disposizione come mail, pagine social e blog, il copywriting riveste un ruolo fondamentale per:

  • ritagliarti uno spazio nell’universo infinito della rete,
  • trasmettere informazioni ai tuoi clienti o a chi ti legge,
  • guadagnarti la fiducia del pubblico,
  • ingraziarti i motori di ricerca.

Quali sono gli elementi essenziali del copywriting?

Come ogni mestiere anche quello del copywriter non si può improvvisare. Occorrono tempo e pazienza per mettere a punto la pratica ed essere capaci di scrivere dei testi validi dal punto di vista dei motori di ricerca, e al contempo interessanti per chi ti legge. Ci sono alcuni elementi essenziali, poi, che distinguono un buon testo da uno mediocre:

  1. Una scrittura grammaticalmente corretta. Stiamo parlando di abc del mestiere è vero, ma è bene ricordarsi che anche su internet l’ortografia conta! Cura, quindi, ogni aspetto: le doppie, gli accenti e gli apostrofi, occhio alle ripetizioni e ricordati della punteggiatura.
  2. Dei contenuti rilevanti. A causa della grande quantità di informazioni, l’unico modo per emergere dalla massa è puntare sulla qualità dei contenuti. Quando scrivi, chiediti sempre se vale la pena leggere il tuo testo e se stai dicendo davvero qualcosa di utile per i tuoi lettori.
  3. Un target ben delineato. Sai a chi ti rivolgi? È importante averlo ben presente mentre redigi i tuoi contenuti, per utilizzare il linguaggio e la struttura più appropriati.
  4. Un testo accattivante. Su internet il formato enciclopedico non funziona. I navigatori hanno poco tempo e si fermano solo se realmente interessati, quindi devi riuscire a catturare la loro attenzione fin da subito. Riguardo a questo, Nielsen ha elaborato la nota teoria della “piramide rovesciata”, secondo la quale bisogna dare nelle prime righe la notizia principale e poi, via via, si prosegue verso il dettaglio più piccolo.
  5. Un’impaginazione pulita ed ordinata. Anche l’occhio vuole la sua parte e un testo elegantemente disposto invoglia maggiormente la lettura rispetto a uno disordinato.
  6. Un’immagine coerente e attraente. Ai tempi di internet la parte più rilevante della comunicazione è quella visiva. Gli occhi sono i primi a soffermarsi su una pagina e di solito l’attenzione ricade su fotografie in grado di catturare la fantasia e di stimolare i nostri desideri, solo dopo segue il testo.

Ricordati, che la qualità del contenuto fa la differenza. Soffermati, quindi sull’editing e rileggi più volte il testo chiedendoti se tu personalmente saresti disposto a leggerlo. Se, invece, hai bisogno di un professionista Tourism Promotion può aiutarti!