Come organizzare la pagina Facebook del tuo brand per non sbagliare

Per un albergo, o una struttura ricettiva, aprire una pagina Facebook è un passo importante. Se ben gestito, l’account Facebook della tua attività può trasformarsi in un canale indispensabile per promuovere il tuo brand, guadagnare in visibilità e reputazione, innescare un passaparola virtuoso e gestire contatti diretti con i tuoi clienti o potenziali tali. Insomma, una pagina aziendale ben impostata può trasformarsi in uno dei principali strumenti di comunicazione per il tuo agriturismo o la tua agenzia viaggi!

Comunicazione informale non significa flusso di coscienza

Proprio così. Prima di iniziare a parlare di come strutturare una pagina Facebook, è bene tenere a mente questa frase. Comunicare informalmente con un pubblico non vuol dire pubblicare tutto ciò che ti passa per la testa. La comunicazione informale utilizza un linguaggio meno impostato e più amichevole, ma necessita comunque di paletti, come un buon piano editoriale, delle precise linee guida e uno stile riconoscibile. Ricordati sempre, quindi, che l’improvvisazione non è la strada giusta per gestire una pagina social!

Poche semplici mosse per preparare la tua pagina Facebook

Come iniziare dal principio? Sei appena entrato su Facebook e non hai idea di come muoverti. Ecco qui, inizia passo per passo.

  1. Crea una pagina aziendale. Puoi farlo direttamente dal tuo profilo se ne hai già uno, oppure iscrivendoti al social come pagina aziendale. Nel primo caso gestisci la pagina tramite un profilo privato, nel secondo, pagina aziendale e profilo vengono separati. Importante: non utilizzare un profilo come pagina aziendale. Nel migliore dei casi, rischi di non apparire professionale, nel peggiore, Facebook riconosce che non sei una persona reale e chiude l’account.
  2. Inserisci le informazioni e le immagini. Dai forma al tuo account inserendo in modo preciso tutte le informazioni richieste. Oltre al nome, il social permette di scrivere, una breve descrizione, l’indirizzo ( collegabile all’applicazione di geolocalizzazione), gli orari di apertura, il telefono, la mail e il sito. Le immagini da impostare, invece, sono quelle di profilo e copertina. Scegli bene, di solito le aziende mettono il marchio nell’immagine di profilo e una foto emblematica nella copertina. Importante: troppo spesso si vedono i campi delle informazioni compilati male o incompleti. Ancora peggio, quando vengono utilizzate immagini ad essere di scarsa qualità!
  3. Prepara un piano editoriale. Se non è preciso al giorno non importa, quello che conta è conoscere le linee guida e i contenuti di massima che vuoi pubblicare. Può anche essere utile mettere già da parte alcune immagini che vuoi associare ai contenuti. Sceglile con uno stile comune e identificabile, oltre che di alta qualità. Importante: il piano editoriale non va improvvisato. Spendi qualche ora in più per delinearlo a tavolino, non te ne pentirai!
  4. Ora, fai conoscere la tua pagina! Inizia con i tuoi amici e i clienti. Spargi la voce, utilizzando i canali che hai a disposizione, sito, newsletter, ecc. Non fare il timido. Qualcuno deve accendere la scintilla perché il fuoco bruci!

Ricorda, l’apparenza inganna! Gestire una pagina Facebook in modo intelligente non è semplice come sembra. Ecco perché se sei all’inizio, è sempre meglio chiedere l’aiuto di un esperto!