Gli hotel più desiderati del 2019

Camere da sogno, servizi esclusivi, ristoranti in cui spadellano chef stellati. Il 2019 è all’insegna del lusso in tutto il mondo con l’arrivo di 19 alberghi da far girare la testa e dare un sussulto al portafoglio.

Condividiamo con te l’elenco creato da Forbes, chissà che non ti sia d’ispirazione e che ti faccia venir voglia di aggiungere nuovi servizi alla tua struttura ricettiva.

Italia

Iniziamo il viaggio dal nostro Bel Paese, andiamo a Bolsena all’hotel Vesconte, una residenza di super charmant che, da quest’anno, metterà a disposizione cinque nuove camere arredate in modo raffinato ed esclusivo.

Europa

Senza volare troppo lontano, ecco gli hotel che si sono meritati di finire in elenco:

  • Fife Arms, storico albergo nel cuore del villaggio scozzese di Breamer, che ha appena riaperto i battenti dopo due anni di lavori intensi;
  • Four Seasons Astir Palace Hotel, si troverà nel centro di Atene e aprirà fra poco.

America

Saliamo sull’aereo per scendere direttamente al Jfk di New York, che subirà una bella trasformazione, diventando un super hotel dalle linee retrò con vista sulle piste.

Scendiamo verso sud per un itinerario fra l’Hoxton Chicago, con oltre 180 stanze a disposizione, l’Isla Bella Beach Resort in Florida, rinnovato dopo l’uragano Irma e il W Aspen, in Colorado.

Più giù, in America Latina, bisogna segnarsi il brasiliano Anantara Marahù Bahia, con le sue 30 ville private. Altri hotel dell’elenco? Il Chablé Maroma, in Messico; e il Kachi Lodge, in Bolivia.

Chiudiamo il giro nel continente con , l’Hôtel Barrière Le Carl Gustaf, che riaprirà dopo i lavori di restauro a St. Barth.

Asia

Dirigiamoci subito a Singapore, al Raffles, che riaprirà con locali completamente rinnovati e una sorpresa, un ristornate con chef rinomatissimi come Alain Ducasse, Anne-Sophie Pic e Jereme Leung.

Se sogni una piscina fronte deserto, appuntati il Six Senses Shaharut di Israele, che è pronto a inaugurare le sue 60 ville private. Se preferisci le ambientazioni indiane, eccoti servito con il Taj Rishikesh, nuovo arrivato del gruppo Taj e che debutterà in primavera.

Africa

Tre nomi per tre destinazioni differenti:

  • Magashi Camp, per gli amanti del glamping in Rwanda;
  • Sonop, in Namibia;
  • Tuludi, resort ecochic in Botswana.

Oceania

Viaggio di nozze in vista? Allora non puoi perderti il Coqui Coqui Residence & Spa, a Bora Bora. I proprietari promettono ai loro ospiti sensazionali esperienze sensoriali all’insegna del profumo.

Se ci spostiamo in Polinesia francese, invece, dobbiamo tenere in conto il Nukutepipi Island, resort che aprirà a brevissimo e che è stato realizzato da Guy Laliberté, cofounder del Cirque du Soleil.

Buona ispirazione da tutti noi di Tourism Promotion!