Il sito della tua attività ha bisogno di un restyling? Fai il test per scoprire se è così

Il sito web è il biglietto da visita della tua attività, il modo in cui le persone ti conoscono e ti cercano attraverso internet. Uno strumento prezioso di cui un hotel, un ristorante o un’agenzia di viaggio non può più fare a meno!

Per presentarsi online nel modo giusto è importante che un sito sia moderno, al passo con i tempi, aggiornato e funzionale. Non tenere in considerazione questo potrebbe danneggiarti più di quanto credi: un sito obsoleto, poco usabile e non aggiornato ti fa apparire vecchio e non interessato all’innovazione.

Com’è il tuo sito web?

Per scoprire se il tuo sito ha bisogno di un aggiornamento, prova a porti le seguenti domande. Se rispondi no anche solo ad uno di questi quesiti dovresti prendere seriamente in considerazione l’ipotesi di una bella rinfrescata alla tua immagine online.

  1. È appropriato per la destinazione d’uso? Ovvero, un sito di un fotografo non è uguale a un sito di un ristorante, così come un sito di un albergo dovrà essere impostato in modo diverso rispetto a quello di un’azienda che vende cacciaviti. A seconda della tua attività il sito cambia forma e aspetto adattandosi a contenuti, immagini e altre esigenze. Non solo per quanto riguarda l’interfaccia utente, ma anche sotto l’aspetto gestionale. Ad esempio, un e-commerce è diverso da un sito vetrina.
  2. È facile da gestire e da aggiornare? Uno dei principali difetti che si riscontrano su molti siti online è che non sono aggiornati, contengono informazioni e immagini datate che scoraggiano le persone anziché attrarle. Questo accade spesso perché i contenuti sono stati preparati in fase di creazione del sito e inseriti da un webmaster. Oggi, esiste l’opportunità di sfruttare soluzioni CMS (Content Management System) che danno la possibilità anche a chi non è un esperto programmatore di poter lavorare e modificare le proprie pagine web in totale autonomia!
  3. È facile da navigare per un nuovo utente? Stiamo parlando dell’interfaccia grafica, che oltre ad essere accattivante deve essere immediata per un nuovo navigatore, anche non esperto. Il termine tecnico è user-friendly, ovvero vicina all’utilizzatore finale. Un sito user-friendly è leggero e snello, in cui le pagine si caricano subito, la grafica è pulita e senza fronzoli inutili, le informazioni più importanti sono a portata di mano e il navigatore non si perde cercando di rintracciarle.
  4. I contenuti sono adeguati? Il modo di scrivere sul web è diverso da quello della stampa offline. Su internet i navigatori sono disattenti e vanno di fretta. Ecco perché è fondamentale organizzare i contenuti del proprio sito al meglio, per riuscire a trasmettere il messaggio che desideri in modo efficace. Un contenuto valido su internet è un testo rilevante, che arriva subito al punto, chiaro e grammaticalmente corretto.
  5. Le immagini sono di qualità? Troppo spesso non si investe abbastanza sulle fotografie che vengono pubblicate su un sito, optando per immagini a bassa risoluzione o poco appetibili pur di risparmiare. Tuttavia, internet è un mondo prettamente visivo, in cui la potenza delle immagini la fa da padrone. Una fotografia non descrive solo un luogo, ma evoca una situazione, uno stile di vita, una storia, un aspetto sicuramente da non tralasciare dal momento che decidi di presentare la tua attività.

Infine, ricorda che è sempre meglio non strafare. Anche sul web, vale la regola del “meno è più”. Quindi punta sugli elementi essenziali, poche pagine, pochi testi e poche immagini ma di valore!