6 consigli di marketing per gli hotel

Se i viaggiatori sono sempre più di fretta e più informati sulle destinazioni del momento, tu, piccolo o grande albergo, come fai per catturare la loro attenzione? Non basta sbracciarsi e gridare “sono qui”, per far si che gli indaffarati turisti si accorgano di te. La verità è che non esistono scorciatoie, ma bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare sodo.

Ecco 6 consigli di marketing a prova di viaggiatore.

Personalizza l’offerta

I turisti sono il centro attorno a cui ruota l’attività di un hotel e sono sempre più esigenti e coscienti di quello che vogliono. Per attrarre la loro attenzione un albergo deve conoscere i bisogni e i desideri dei suoi potenziali clienti. La profilazione del target è quindi di primaria importanza. Solo in questo modo, infatti, è possibile creare un’offerta personalizzata e su misura, come i pacchetti vacanza che si rivolgono ad una fascia specifica e mirata di viaggiatori. A questo scopo sarebbe utile:

  • Utilizzare un buon CRM che tenga traccia del leads raccolti,
  • Riordinare in un database i dati memorizzati sul booking engine,
  • Chiedere direttamente qualche informazione al cliente al momento del suo check-in in hotel.

Ricordati del mobile

Il mobile non è solo più un trend, è destinato a crescere. I dati parlano chiaro: nel 2015 le prenotazioni via smartphone hanno raggiunto il 25% del mercato dei viaggi online. Sebbene la maggioranza delle persone preferiscano ancora effettuare la prenotazione via computer, gli hotel non possono ignorare il fatto che la maggior parte delle informazioni sulla destinazione siano reperite via mobile. Ecco perché è necessario investire in questo senso:

  • Dotandosi di un sito responsive,
  • Sviluppando una strategia di comunicazione che integri anche i dispositivi mobili.

Migliora il sistema di prenotazioni

Una volta scelta la meta, il periodo e l’albergo via web, resta ancora il problema delle prenotazioni online. Rimane, infatti, alto il tasso di abbandono di chi, giunto sul sito dell’albergo prescelto non conclude l’acquisto del soggiorno. Come mai? Alcuni tra i motivi più ricorrenti sono il mal funzionamento dei metodi di pagamento, i prezzi troppo alti, il bisogno di confronto con altre persone che hanno già provato il servizio. Fai in modo che il tuo sistema di booking funzioni al meglio e che sia facile prenotare in pochi clic.

Sii presente sui social

I social media continuano a giocare un ruolo fondamentale per coinvolgere i turisti, comunicare informalmente con loro, incuriosirli prima della partenza e mantenere i rapporti una volta che la vacanza è finita. È inutile farsi prendere dalla foga e aprire account su ogni piattaforma. Piuttosto, è consigliabile sceglierne due, massimo tre, e concentrarsi solo su questi. Ricordati che quello che fa la differenza su un profilo social è il contenuto, che si tratti di un’immagine o di un testo deve essere di qualità e utile per chi lo legge. Una soluzione potrebbe essere chiedere aiuto al tuo staff, farti dare qualche consiglio culinario dai cuochi, sbirciare i barman mentre preparano freschi cocktail e poi condividere e interagire con i tuoi clienti rendendoli i protagonisti (ad esempio, chiedi loro di inviarti delle immagini del soggiorno e pubblicale).

Punta sui video

Per attirare l’attenzione dei viaggiatori devi puntare sempre di più su contenuti audio-visivi. I video catturano meglio l’attenzione di qualsiasi altro format testuale o visivo, riescono a rendere meglio l’esperienza del viaggio e a trasmettere le sensazioni dei luoghi e della vita nella località turistica. Per realizzare un video servono competenze ed esperienza. In questo campo, il fai-da-te è difficile e rischioso, le probabilità di sprecare tante energie e fatica per ottenere un prodotto scadente sono molto alte. Il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un’agenzia di comunicazione esperta che sappia consigliarti su quali contenuti puntare e che si occupi di girare e montare il tutto.

Fai vivere emozioni

Soprattutto nel campo turistico oggi conta l’esperienza. I turisti non cercano solo una meta, ma vogliono vivere qualcosa di unico che possano raccontare e ricordare. Per questo gli hotel devono essere in grado di comunicare non un semplice pernottamento, ma qualcosa in più: una vera e propria storia, coinvolgente, di cui il viaggiatore possa diventare il protagonista.

Sei pronto ad organizzare la tua strategia di marketing per il 2016. Se hai bisogno di una mano chiedi aiuto a Tourism Promotion.