4 cose necessarie per un’app ben fatta

La tua struttura ricettiva ha un’app? Se vuoi aprire nuove porte alla tua azienda allora devi puntare sul mobile. Si parla di 15 milioni di navigatori che si connettono a internet tramite smartphone per ricercare informazioni o per effettuare acquisti. I turisti sono precursori in questo, cercano dove mangiare o pernottare in loco e prenotano utilizzando il proprio cellulare.

Se hai un’azienda o una struttura ricettiva non puoi ignorare questo trend. È cruciale attrezzarsi per permettere una buona esperienza del consumatore anche da dispositivi mobili, rendendo il proprio sito responsive o creando un’app.

Un’applicazione perché?

Ormai esistono milioni di applicazioni, (a fine anno Google Play ha superato 1,43 milioni di app), quindi perché aggiungerne un’altra? Giusta domanda. Creare un’applicazione tanto per, non ha senso, e rischia di essere soltanto una perdita di tempo e di soldi.

Le applicazioni nascono per risolvere un problema all’utente. Quindi la domanda che ti devi porre, ancora prima di realizzare il programma è: a cosa serve questa app? È veramente utile?

Se la risposta è sì, allora puoi metterti all’opera.

Quando un’app è ben fatta?

Abbiamo appena detto che un’app deve risolvere un’esigenza del consumatore/turista. Ma c’è modo e modo per farlo.

  1. Essenzialità e immediatezza. L’importante è che chi scarica la tua applicazione riesca ad arrivare subito al dunque. Sei hai un problema non hai voglia né tempo da perdere per cercare di capire, vuoi una soluzione subito a portata di mano. Fin dal titolo deve essere quindi chiaro il proposito.
  2. Layout accattivante e user-friendly. Se lo schermo è piccolo bisogna semplificare al massimo, serve quindi una grafica pulita, lineare e senza fronzoli. Ricorda, però, che anche l’occhio vuole la sua parte. Scegli dunque uno stile riconoscibile e accattivante in linea con l’immagine aziendale.
  3. Usabilità. Qualsiasi servizio fornisci con la tua app, assicurati che funzioni alla perfezione, che sia sicuro e che sia facilmente utilizzabile dagli utenti. Insomma, se la tua app serve per la prenotazione delle camere, metti un bel tasto prenota ora in homepage. Controlla che le persone non abbiano problemi durante questa fase e magari aggiungi un servizio clienti via chat all’interno dell’app stessa.
  4. Se desideri che una persona torni sulla tua applicazione, allora devi fare in modo che sia nel suo interesse farlo, fornendogli continui feedback. Ad ogni azione del cliente deve corrispondere una risposta. Ad esempio sono importanti gli aggiornamenti costanti e l’interazione che la persona può avere con l’azienda. L’app di un ristorante dovrebbe avere un menù sempre aggiornato e magari dare la possibilità ai clienti di lasciare commenti e votare i piatti.

Infine, ricordati di pensare sempre al tuo target. Per chi stai realizzando l’app? Solo così riuscirai a costruire un prodotto su misura che incontri le esigenze del tuo pubblico.

Se hai bisogno di un aiuto, chiedi a Tourism Promotion!