TripAdvisor si trasforma in social network

Se lavori nel mondo del turismo lo sai bene, TripAdvisor è una piattaforma con cui gli addetti ai lavori devono prima o poi fare i conti.

C’è chi lo ama, chi lo odia. Poco importa. Su TripAdvisor sono i turisti a dettare le regole con le loro recensioni, nel bene e nel male.

Se il tuo hotel scarseggia per pulizia, agitati pure, verrà fuori, così come se il personale è gentile e sempre disponibile. Se lavori in un’agenzia viaggi che offre tour costosissimi ci sarà qualcuno che si lamenterà, stesso discorso se sei il proprietario di uno stabilimento balneare che propone attività super per i bambini piccoli.

TripAdvisor diventa social

E se ti dicessimo che TripAdvisor cambia di nuovo diventando un social network? Proprio così: per venire incontro alle esigenze dei viaggiatori, il portale ha introdotto nuove e importanti funzionalità che ricordano quelle dei cugini Instagram e Facebook.

Se prima si poteva leggere e pubblicare recensioni di hotel, ristoranti, case vacanze, monumenti e così via, ora gli iscritti possono crearsi delle bacheche personalizzate e catalogare le informazioni utili per la loro prossima vacanza.

Hanno la possibilità di seguire i consigli degli esperti, mettere like e ricondividere i contenuti preferiti.

Insomma, proprio come accade nelle altre piattaforme, ognuno potrà crearsi il suo profilo e arricchire una destinazione con il proprio materiale di viaggio: opinioni, foto, video, articoli ad hoc.

Se è vero, com’è vero, che il punto di vista dei turisti è sempre più fondamentale e indice in modo importante sulle scelte di viaggio, con questa evoluzione di TripAdvisor nascondere criticità e punti deboli diventa ancora più complicato.

Bisogna puntare a lavorare sempre meglio per offrire un servizio impeccabile, capace di andare oltre alla semplice camera d’hotel o cena di pesce, in modo tale che gli ospiti vivano un’esperienza da raccontare e condividere una volta tornati a casa.

Una miniera d’informazioni per ogni tipo di vacanza

«Siamo entusiasti di rivoluzionare ancora una volta il mondo dei viaggi! Così come ciascuno ha i suoi siti o app di riferimento per la musica e lo shopping, stiamo facendo sì che TripAdvisor sia ora la risorsa da consultare per ogni aspetto del viaggio» ha affermatoStephen Kaufer, presidente e Ceo dell’azienda.

Chissà se questa mossa servirà a contrastare le recenti critiche di inaffidabilità del sito legate alle recensioni false e ai contenuti sponsorizzati.

Staremo a vedere.