Turismo: quali trend per il 2021?

Dopo le pesanti difficoltà che il 2020 ha portato in tutti i settori, compreso quello del turismo, quali saranno i trend dei viaggi del 2021 e cosa cercano i nuovi viaggiatori?

Capire quali sono le tendenze è fondamentale per rimanere aggiornati e poter pianificare al meglio le proprie attività da operatori del settore. La sfida, infatti, è anticipare le esigenze dei viaggiatori ed essere tra i primi a stimolare la domanda. Diamo insieme uno sguardo al mondo dei viaggi post Covid e comprendiamo come il contesto in cui operiamo continua a evolversi anno per anno.

Turismo di prossimità e turismo lento

Il 2021 sarà l’anno della riscoperta dei territori locali, delle infinite possibilità che l’Italia offre, di un turismo lento e di prossimità grazie al quale “sentirsi parte del luogo”, vivere a fondo esperienze autentiche lontano dal turismo di massa e dalla mentalità “mordi e fuggi”.

Riscoperta dell’Italia quindi, di antichi borghi, dei sapori dimenticati, di agriturismi immersi nel verde, di cammini, di percorsi per escursioni e trekking a stretto contatto con la natura.

Solo Travel

Molti viaggiatori decideranno di partire in solitaria alla riscoperta di se stessi e del territorio.

Non saranno soltanto over 50 ma anche giovanissimi che sceglieranno di partire da soli alla ricerca di benessere, relax ed esperienze uniche.

Turismo sostenibile

Turismo lento, di prossimità e anche sostenibile, con un occhio di riguardo per l’ambiente.

La sostenibilità e il rispetto per la natura e il pianeta toccheranno finalmente tutti gli ambiti del viaggio: mezzi di trasporto, pernottamenti, oggetti di uso comune da portare con sé. Per viaggiare in maniera eco-friendly i turisti sceglieranno strutture progettate secondo la bio-architettura e a impatto zero: energia solare, raccolta differenziata, raccolta e riuso dell’acqua piovana.

La plastica verrà progressivamente eliminata a favore di borracce riutilizzabili, in alluminio oppure acciaio, indumenti con fibre naturali, oggetti riciclabili e saponi ecologici.

In più, i viaggiatori si muoveranno lontano dall’over-tourism e sceglieranno i periodi dell’anno meno inflazionati in cui, oltre a un costo inferiore, avranno la possibilità di visitare la località scelta con tutta calma secondo i propri ritmi, in totale relax e da “local”.

Le esperienze più richieste saranno, infatti, quelle da “veri local” e introvabili al di fuori del luogo stesso.

Tecnologia in viaggio

La tecnologia è diventata ormai parte integrante della vita di tutti i giorni e, anche in viaggio, si conferma irrinunciabile.

Il wi-fi diventa imprescindibile in ogni luogo, i turisti utilizzeranno la tecnologia per connettersi, cercare informazioni, condividere le esperienze e le immagini sui social.

I siti, i social, i blog li accompagneranno in ogni fase del viaggio, dalla pianificazione e prenotazione, allo svolgimento fino alla condivisione una volta tornati a casa.

Pets Travel

In piena espansione si prospetta il mercato dei viaggi con gli animali domestici al seguito.

Sempre più turisti sceglieranno di condividere le vacanze con i loro amici a quattro zampe e cercheranno compagnie di trasporti pet friendly e strutture ricettive in grado di ospitarli.

Gli animali condivideranno le esperienze con i loro padroni e quindi anche per loro sarà necessario predisporre kit di viaggio, spazi per la cura e l’allenamento.

In rapida discesa il turismo che vedeva gli animali come “attrazioni turistiche”. I viaggiatori consapevoli cercheranno, invece, centri di cura, recupero e riabilitazione delle specie animali sempre in un’ottica di turismo sostenibile e a stretto contatto con la natura e i suoi abitanti.

Se hai una struttura ricettiva e vuoi maggiori informazioni sui trend e sulle migliori strategie per il 2021, prenota una consulenza personalizzata con Tourism Promotion.